0
it
US
X
× SuperSmart Informarsi per problema di salute Nuovi articoli Articoli popolari Visita il nostro negozio Il mio conto Smart Prescription Blog Programma di fidelizzazione Lingua: Italiano
Digestione e comfort oro-gastrointestinale Guide e tutorial

Come liberarsi dai gas intestinali in modo naturale?

Una persona normale emette peti circa 14 volte al giorno. I gas intestinali sono prodotti normali della digestione, che possono diventare problematici se sono troppo numerosi, maleodoranti o se creano gonfiore. Come eliminarli?
Uomo seduto che soffre di flatulenza eccessiva
Alcuni suggerimenti possono aiutarti a sbarazzarti di flatulenza e meteorismo.
Rédaction Supersmart.
2020-12-15Commenti (0)

Da dove viene la flatulenza?

Meteorismo, sensazione di gonfiore allo stomaco, peti più o meno maleodoranti : tutti questi sintomi, fastidiosi ma non gravi, derivano dalla digestione. Infatti, il sistema digerente è una macchina complessa molto potente in cui ogni ingranaggio (bocca, stomaco, intestino tenue, colon) ha una sua funzione (1):

È durante quest'ultima fase, principalmente, che si formano i gas intestinali poiché, per eliminare questi materiali organici impertinenti, i batteri del colon li fermentano. Questa fermentazione produce naturalmente dei gas a volte maleodoranti: CO2, metano, idrogeno disolfuro.

Questi gas di origine batterica rappresentano in media il 75% del volume dei gas intestinali (2). L'aria assorbita mangiando costituisce il restante 25%: è l'aerofagia (3).

Gas intestinali dolorosi: perché?

I gas intestinali, che possono diventare dolorosi, sopraggiungono quando una quantità eccessiva di gas immagazzinato nel colon non riesce ad essere eliminata. Questo accumulo di gas può verificarsi per diversi motivi.

Comportamento e postura

Il consumo eccessivo di bevande gassate (che contengono non solo gas ma anche zuccheri, a volte non facilmente digeribili) e di gomma da masticare (che favorisce l'aerofagia) è stato identificato dai medici come una causa importante di gonfiore e flatulenza eccessiva.

Anche la postura seduta è responsabile del gonfiore: il lavoro d'ufficio, dove si rimane seduti per ore prima, durante e dopo i pasti, comprimendo l'addome, favorisce il gonfiore.

Stitichezza

Le feci, o anche le occlusioni, formano un tappo che impedisce l'evacuazione dei gas intestinali, il che provoca una dolorosa pressione eccessiva dell'addome.

Alimentazione

Alcuni alimenti sono notoriamente molto soggetti alla fermentazione, nonostante gli scienziati non siano ancora riusciti ad identificare con precisione i polisaccaridi responsabili di questo fenomeno (4).

Si tratta in particolare delle crucifere (la famiglia dei cavoli), dei legumi (lenticchie, ceci, piselli, soia, ecc.) e della carne rossa. Anche un consumo importante di verdure crude può favorire la produzione di gas da parte del colon.

La sindrome dell'intestino irritabile (SII o IBS dall'inglese irritable bowel syndrome)

"Il 5-10% della popolazione sembrerebbe soffrire di SII", spiega l'istituto nazionale di ricerca agroalimentare francese (5).

Tuttavia, questa sindrome nasconde realtà molto diverse: proliferazione batterica dell'intestino tenue, perturbazione del microbiota intestinale (che può però essere alimentato con i "batteri buoni" contenuti nei probiotici), aumento della permeabilità della barriera intestinale , infezioni intestinali, sensibilità al glutine non celiaca, ecc. (6)

Flatulenza: varie soluzioni

Questo inventario delle cause della flatulenza è essenziale per adottare le strategie giuste per combatterla. È infatti necessario individuare le cause principali, poi applicare gradualmente delle misure fino a trovare la combinazione di rimedi che faciliterà l'evacuazione dei gas intestinali:

Cambiare le proprie abitudini

È facile rendersi conto di consumare frequentemente e in grandi quantità cibi che possono essere accusati della flatulenza, maleodorante o meno. Il primo passo è quindi ridurre o addirittura escludere, gradualmente, gli alimenti potenzialmente incriminati dalla propria dieta: bevande gassate, gomma da masticare, carni rosse, uova, cavoli, legumi, lattosio, glutine.

E nel farlo, adattare questa strategia alla propria dieta specifica: è chiaro che un vegetariano difficilmente possa escludere i legumi dalla sua dieta, a meno che non debba optare quasi esclusivamente per le alghe e la frutta a guscio come fonti di proteine!

Allo stesso modo, è inutile scegliere una dieta priva di glutine (particolarmente restrittiva), senza aver prima eliminato gli alimenti principali responsabili del meteorismo.

Infine, può valere la pena praticare più attività fisica e/o optare, in ufficio, per sedie ergonomiche che limitino il rilassamento del corpo durante la giornata.

Le piante benefiche per una digestione confortevole

Utilizzate da migliaia di anni nella medicina tradizionale e nella fitoterapia, le piante sono ottimi alleati per aiutare a ridurre la flatulenza.

A questo scopo, i rimedi della nonna consigliano molto spesso di consumare infusi o tisane di determinate piante (ad esempio la camomilla).

La menta piperita, invece, è ben nota per favorire il corretto funzionamento del tratto digestivo e aiutare ad eliminare i disturbi digestivi (7). Anche il fieno greco, da parte sua, contribuisce a una digestione confortevole (8).

Per beneficiare di un ottimo apporto di menta piperita e fieno greco (tra gli altri composti interessanti), puoi optare per l'ottimo integratore alimentare Digestive Enzymes.

Il carbone attivo: un rimedio naturale riconosciuto

Il carbone attivo è un rimedio naturale riconosciuto dalle autorità sanitarie europee e dai medici come contributo per ridurre la flatulenza eccessiva dopo i pasti (9).

Consigliato già da Ippocrate fin dall'antichità per depurare l'acqua, completamente naturale, il carbone attivo proviene da gusci di noci di cocco o da alcuni legni trasformati in carbone, che viene poi attivato per favorirne la porosità e quindi il suo effetto sull'intestino. Infatti, una volta giunto nell'intestino, il carbone attivo (o carbone vegetale attivo) cattura, sulla sua superficie, le molecole di gas o di liquidi che lo circondano: si dice che sia “assorbente”. Insomma, il carbone vegetale attivato può trattenere gas intestinali per un volume pari a fino a 100 volte il proprio! Ad esempio, puoi optare per Charcoal, un ottimo integratore di carbone attivo.

Attenzione però: il carbone che rimane nell'organismo, non essendo discriminante, può anche “assorbire” alcuni farmaci. È quindi importante consultare un medico prima di assumere un integratore di carbone attivo, nel caso in cui si stia seguendo una terapia.

Ora hai a disposizione tutte le soluzioni per eliminare naturalmente i gas intestinali.

Bibliografia

  1. https://www.vidal.fr/sante/nutrition/corps-aliments/digestion-aliments.html
  2. Sven Kurbel, Beatrica Kurbel, Aleksandar Včev, Intestinal gases and flatulence: Possible causes of occurrence, Medical Hypotheses, Volume 67, Issue 2, 2006, Pages 235-239, ISSN 0306-9877, https://doi.org/10.1016/j.mehy.2006.01.057
  3. https://www.vidal.fr/maladies/estomac-intestins/ballonnement-flatulence-aerophagie.html
  4. Price, K.R., Lewis, J., Wyatt, G.M. and Fenwick, G.R. (1988), Review article Flatulence — Causes, relation to diet and remedies. Nahrung, 32: 609-626. https://doi.org/10.1002/food.19880320626
  5. https://www.inrae.fr/actualites/syndrome-lintestin-irritable-nouveau-mecanisme-expliquant-douleur-abdominale
  6. Echinard Flore, « Microbiote et troubles fonctionnels de l’intestin », Hegel, 2016/4 (N° 4), p. 436-439. DOI : 10.3917/heg.064.0436. URL : https://www.cairn.info/revue-hegel-2016-4-page-436.htm
  7. EFSA Register of Questions - Europa EU
  8. EFSA Register of Questions - Europa EU
  9. Jain, N. K.; Patel, V. P.; Pitchumoni, C. S., Efficacy of Activated Charcoal in Reducing Intestinal Gas: A Double--Blind Clinical Trial, American Journal of Gastroenterology (Springer Nature) . Jul1986, Vol. 81 Issue 7, p532-535. 4p. 2 Charts, 2 Graphs.
SharePinterest

Commenti

Devi accedere al tuo conto per poter lasciare un commento
Questo articolo non è stato ancora commentato, inserisci la prima recensione
La nostra selezione di articoli

Questi prodotti dovrebbero interessarti

Probio Forte™Probio Forte™

Mix di probiotici ; 8 miliardi di microrganismi per capsula In DR Caps™ gastroresistenti per un'efficienza ottimale

29.00 €(35.17 US$)
+
H. Pylori Fight  200 mgH. Pylori Fight 200 mg

Il trattamento naturale contro l' Helicobacter pylori

28.00 €(33.96 US$)
+
Digestive EnzymesDigestive Enzymes

Formulazione digestiva pluripotente a spettro completo. Ora in DR caps™ gastro-resistenti.

30.00 €(36.38 US$)
+
Anti-Acid Reflux FormulaAnti-Acid Reflux Formula

La combinazione naturale essenziale contro il reflusso

35.00 €(42.45 US$)
+
Lactobacillus rhamnosus GGLactobacillus rhamnosus GG

Contribuisce naturalmente al mantenimento della flora intestinale e della flora vaginale.

23.00 €(27.89 US$)
+
FlavoFight 250 mg FlavoFight 250 mg

Dei flavobiotici per migliorare la flora e l'immunità intestinali

34.00 €(41.23 US$)
+
Zinc L-carnosine 37,5 mgZinc L-carnosine 37,5 mg

Complesso brevettato zinco-carnosina, protegge lo stomaco dalle agressioni multiple

25.00 €(30.32 US$)
+
Mastic Gum 500 mgMastic Gum 500 mg

Calma i dolori di stomaco e aiuta a controllare H.Pylori

32.00 €(38.81 US$)
+
© 1997-2021 Supersmart.com® - Tutti i diritti di riproduzione riservati
© 1997-2021 Supersmart.com®
Tutti i diritti di riproduzione riservati
Nortonx
secure
Warning
ok